Il tagliaerbe giusto

Il prato inglese si presenta davvero molto compatto, senza quindi alcun tipo di buco o di zone in cui i fili di erba appaiono come diradati. Inoltre è di un verde davvero molto vivace. Si tratta senza alcun dubbio della scelta ideale per i giardini di casa, di qualsiasi dimensione essi siano, nel caso in cui vogliate ottenere un’atmosfera davvero molto elegante e raffinata. Per poter ottenere un prato inglese semplicemente impeccabile, dovete necessariamente seguire alcuni importanti accorgimenti in fase di preparazione del terreno e durante la semina, e dovrete farvi carico ovviamente di una manutenzione di alta qualità che sia costante nel tempo.

 

Il terreno migliore

Il terreno più adatto per il prato inglese deve avere una profondità minima di 20 cm e deve essere morbido. Per prepararlo è importante vangarlo in profondità ed eliminare ogni genere di erba infestante, sia con il rastrello che poi con un apposito diserbante che offra la possibilità di evitare che le erbe tornino nel giro di poco tempo. Importante anche la concimazione del terreno, con concime organico.

 

La semina

Il prato inglese può essere realizzato con semina diretta oppure, per coloro che vogliono poter saltare questo noioso passaggio o che non credono di avere un pollice verde abbastanza interessante, è possibile optare per i rotoli già pronti. Di fondamentale importanza però andare alla ricerca di una specie di prato che sia adatta alle condizioni climatiche che vigono nella vostra zona, altrimenti rischiate di non riuscire ad ottenere un verde davvero molto vivace e di incorrere in difetti estetici che un prato inglese invece non dovrebbe assolutamente possedere.

Nel caso della semina, è importante irrigare inizialmente il prato in modo intenso, anche ogni giorno, sia manualmente che con un sistema automatico a seconda del tempo che avete a disposizione, dell’ampiezza del vostro giardino, delle vostre specifiche necessità. L'acqua deve sempre essere abbandonate, ma è importante che il giardino sia in possesso di un buon drenaggio per evitare ristagni. Quando l’erba inizia a crescere, è necessario effettuare un primo taglio e una prima concimazione, per garantire uno sviluppo più rigoglioso dell’erba.

 

La manutenzione

Il manto del giardino inglese deve essere mantenuto compatto e proprio per questo motivo è di fondamentale importanza tagliare il prato almeno una volta alla settimana. Avrete quindi bisogno di comprare tagliaerba di alta qualità che vi consenta di effettuare questa operazione in modo davvero molto semplice e veloce. Vi ricordiamo che oltre ai tagliaerba con motore a scoppio, sono oggi disponibili in commercio anche le versione elettriche che consentono di risparmiare e di optare per una soluzione sostenibile dal punto di vista ambientale. Le versioni elettriche con filo possono però non risultare molto maneggevoli, perché il filo può essere di intralcio. Meglio optare allora per le versioni senza filo, quelle che funzionano cioè a batteria.

Almeno una volta all’anno, durante i periodi più caldi, è di fondamentale importanza concimare il terreno, meglio se con i prodotti liquidi che devono essere aggiunti all’acqua. Inoltre è molto importante controllare periodicamente la presenza di eventuali erbe infestanti ed eliminarle all’istante. L'erogazione deve essere costante, da effettuare preferibilmente ogni giorno e con acqua in abbondanza.

Categoria
Autore